PREMESSA

Il Fantacalcio è un “GIOCO”

Questo gioco deve essere affrontato con lo spirito del divertimento e della lealtà.

Essendo un gioco, inoltre, ha le sue regole che vanno seguite e rispettate, dall'inizio alla fine. Il rispetto delle regole è di vitale importanza per la trasparenza del gioco. Nonostante lo spirito di amicizia le regole valgono per tutti. Il gioco seppur divertimento deve essere serio purché riesca e venga condotto nel migliore dei modi. 

"Per chi non ritiene di mettere al primo posto queste prime due regole, è INUTILE che partecipi."

 

In osservanza dello spirito del gioco e nel rispetto degli altri partecipanti, ogni concorrente è tenuto, in ogni partita da lui disputata, ad inserire sempre la migliore formazione possibile, qualunque sia la posizione di classifica occupata o la "situazione ambientale" del momento.

Se si dovesse notare che questo viene meno (affinché non accadano in futuro situazioni del genere) si procederà con il prendere in considerazione severe e drastiche sanzioni (penalizzazioni in classifica o squalifiche) per il proseguo dell'attività fantacalcistica. Lo stesso vale nel caso in cui si dovesse notare qualche anomalia "evidente" in qualsiasi operazione del fantacalcio (formazione, mercato o altro) dedita ad avvantaggiare qualcuno in particolare o l'avversario di turno. Inoltre, il Responsabile si riserva la più totale facoltà e responsabilità di penalizzare e/o escludere dai tornei in qualsiasi momento il fantallenatore singolo e/o l'avversario di turno (se si tratta di qualche scontro diretto o altro) qualora si ritenga/no responsabile/i di comportamenti gravissimi che nulla hanno a che vedere con lo spirito del Fantacalcio. Si conta nella buona fede di tutti. 

Si dispensa preventivamente, di eventuali negligenze dei fantallenatori sulle operazioni di gioco, aventi frivole giustificazioni: "non sapevo…", "non ho letto…" ed altre dicerie varie in quanto: LA LEGGE NON AMMETTE IGNORANZA